Santuario Madonna dello Spasimo a Laino Borgo

A circa due chilometri di distanza dal centro abitato di Laino Borgo (Mappa) si erge un suggestivo Santuario dedicato alla Madonna dello Spasimo o delle Cappelle, che in occasione del grande Giubileo del 2000 e’ stato annoverato fra i Santuari calabresi in cui era possibile acquistare l’indulgenza.

Il Santuario, costruito per volonta’ del pellegrino lainese Domenico Longo, che si suppone abbia visto in sogno realizzati nel suo fondo i Luoghi Santi di Gerusalemme, e’ costituito dalla Chiesa e da 15 cappelline.

Queste, di dimensioni tanto ridotte da permettere l’ingresso di una sola persona, riproducono al loro interno vari momenti delle vita di Cristo, dalla nascita alla morte. Cinque di esse sono state costruite nel 1557 al ritorno dal viaggio di Domenico Longo in Terra Santa, da dove riporto’ i disegni per riprodurre fedelmente la Cappella fatta edificare da Sant’Elena, madre dell’imperatore Costantino; nel 1595 e 1598 ne sono state aggiunte altre due, mentre le rimanenti otto sono state edificate nel corso del XIX sec. dai presbiteri succeduti nella parrocchia. Dall’esame dei documenti dell’epoca, presenti nell’archivio parrocchiale, si desume la veridicita’ del viaggio, la costruzione del Santuario e l’esistenza di una croce (che attualmente risulta smarrita) portata dal pellegrino dai luoghi Sacri.

Dai documenti risulta che il viaggio di Domenico Longo duro’ sette mesi per l’andata, 11 giorni di permanenza e cinque mesi per il ritorno. Dalla platea clericale si evince che il pellegrino parti’ nel 1556 e fece ritorno a Laino nell’anno 1557 e che consegno’ alla parrocchia di S. Spirito una croce di legno, su cui erano state poste delle pietre prese nei luoghi sacri. La statua della Madonna dello Spasimo, a cui e’ dedicato il santuario, rappresenta la Vergine Addolorata con il cuore trafitto da sette spade, tanti quanti sono i suoi dolori.

Il 29 maggio del 1991 alla presenza di gran parte della popolazione lainese e di numerosi fedeli, la Statua della Vergine Addolorata delle Cappelle e’ stata incoronata, in Vaticano, nella Sala Nervi, da Sua Santita’ Giovanni Paolo II diventando cosi’ la ”SS. Vergine Incoronata delle Cappelle”. Per questa speciale occasione e’ stata preparata una nuova corona fondendo l’oro offerto nel corso degli anni alla Madonna. Autore della corona, in filigrana e pietre preziose, e’ stato l’orafo di San Giovanni in Fiore Giovanbattista Spadafora.

Il Santuario, grazie alle bellezze naturali che lo circondano, alla quiete ed alle suggestioni che evoca, si offre, a quanti vogliano conoscerlo, per trascorrervi brevi periodi di meditazione e di preghiera.

Condividi
Vuoi aggiungere la tua attività su Jblasa.com, scrivi a: jblasa@jblasa.com

Lascia un commento

X