Sagra dei Piselli e delle Fave di Montegiordano 2018

Sabato 14 (ore 18.00) e domenica 15 0re (11.00) Aprile 2018 via del Carmine; Montegiordano (CS) 8° edizione della “Sagra dei piselli e delle frave” organizzato dal “Comitato dei cittadini”

Montegiordano è uno dei comuni dell’Alto jonio Cosentino, conosciuto come un territorio ideale per la coltivazione dei piselli e delle fave, che da otto anni si anima per la “sagra dei piselli e delle fave ”,che si svolgerà nella bellissima campagna tra la Marina e il Centro storico nei pressi della Cappella della “ Madonna Del Carmine.

Prodotto d’eccellenza della gastronomia calabra/lucana e italiana, I piselli dell’alto Jonio-Cosentino dal 2014 sono stati imbarcati “dall’Arca del gusto” progetto della “Slow Food”.

Tour Calabria

Anche quest’anno, la sagra avrà come punto di partenza la gastronomia. Soltanto dopo arrivano le mostre, , gli spettacoli di strada, la musica e il folklore. Tutto in campagna, tutto rigorosamente senza biglietto d’ingresso.Tutto “ispirato” ai piselli e alle fave , al fascino semplice e genuino di questi prodotti e di una comunità particolarmente effervescenti. Eventi come la Sagra dei piselli e delle fave di Montegiordano servono a mantenere i riflettori accessi su prodotti di nicchia che possono dare tanto all’economia della nostra Regione, legata all’agricoltura ed al turismo enogastronomico. Vi Aspettiamo

Sagra dei Piselli e delle Fave di Montegiordano 2018

Sagra dei Piselli e delle Fave di Montegiordano 2018

Guarda anche su Montegiordano e dintorni:

 

In questa edizione i piatti gustosissimi della tradizioni sono stati i veri protagonisti della nostra festa campagnola, anche quest’anno non mancheranno delle novità gastronomiche per un evento rinnovato pronto a conquistare ancora una volta grandi e piccini.

 

Per informazioni:
3930938957
www.sagradeipiselli.it

 

Categorie: Blog Cosenza Tags:

Visite: 1.778

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra mailing list

* indicates required

Copyright © Jblasa.com 2003 - 2024 | Design & Theme by José Blasa