Terza edizione di “Per un sorriso donato” organizzato da Teatro in note all’ospedale Annunziata di Cosenza

Terza edizione di “Per un sorriso donato”, l’iniziativa di beneficenza messa in piedi da Teatro in note onlus e dal suo direttore artistico Vera Segreti.

La cooperativa, per il terzo anno consecutivo, si è posta l’obiettivo, attraverso l’arte nei suoi diversi linguaggi, di rendere meno difficile e più accogliente il tempo di ricovero nei reparti di Oncologia e Psichiatria dell’ospedale Annunziata di Cosenza.

Nonostante le restrizioni dovute al Covid-19, Teatro in Note, insieme alla presidenza del Consiglio Regionale della Calabria, è riuscita a regalare un momento di solidarietà e vicinanza emotiva ai pazienti ricoverati che per diversi motivi devono affrontare terapie e vivono un tempo di sofferenza, resa ancor più acuta per la difficoltà ad essere sostenuti dai familiari per motivi legati alla pandemia.

Per tali motivi quest’anno si è voluto integrare, arricchire e completare le “stanze dell’arte” nel reparto di Psichiatria, nonché fornire il materiale necessario per il laboratorio di arte terapia (pennelli, colori, tele, cartoncini, etc.) e il materiale necessario per la musicoterapia (materiale quale materassini e materiale audio-visivo), finalizzati a rendere meno difficile il tempo di ricovero in reparto. Per il reparto di Oncologia sono stati donati altri libri per la biblioteca, per i pazienti e i familiari dei pazienti oncologici, inoltre è stato fornito materiale necessario per attivare il laboratorio di arte terapia e pittura (pennelli, tele, cartoncini, colori) per i pazienti e per il personale sanitario (medici e infermieri).

L’apertura dei laboratori di arte terapia e musicoterapia non consistono solo In momenti di distensione ma sono uno strumento di comunicazione emotiva, di pensiero condiviso e di confronto creativo con il vissuto di malattia; un momento di liberazione delle emozioni e di creatività, indispensabili per aprirsi alla fiducia, di sentire che siamo in cammino, che la speranza ci attende, che possiamo affrontare la malattia e sconfiggerla, non sentirsi mai soli.

«Anche quest’anno siamo riusciti a fare un piccolo grande gesto per chi soffre nei reparti dell’ospedale – è il commento di Vera Segreti – Mi sento di ringraziare di cuore il presidente del consiglio regionale della Calabria Filippo Mancuso, un ringraziamento di cuore al vicepresidente Pierluigi Caputo che ha sostenuto la nostra iniziativa. Ringrazio il primario di Oncologia, il dottor Serafino Conforti, e la dott.ssa Angela Piattelli, il primario di Psichiatria dott.ssa Mafalda Falcone e il dottor Gaetano Marchese per la loro sensibilità e disponibilità».

«Abbiamo anche programmato – continua Vera Segreti – di aprire un laboratorio teatrale con i pazienti e gli operatori sanitari in Oncologia. Il teatro che dia spazio alle emozioni, ai vissuti dei pazienti e degli operatori sanitari, ritengo sia un contesto artistico-espressivo che può essere anche terapeutico, perché fa venir fuori emozioni e pensieri, soprattutto pensieri creativi e vitali. Un ringraziamento voglio farlo alla libreria Mondadori di Cosenza che partecipa al progetto».

«Ritengo sia molto importante che l’istituzione quale il Consiglio Regionale si trovi al fianco di iniziative del genere – è il commento del vicepresidente del consiglio regionale calabrese Pierluigi Caputo – Dobbiamo ringraziare “Teatro in Note” per averci coinvolto anche quest’anno in un progetto che punta a migliorare la vita di chi è costretto a vivere in ospedale».

Categorie: Blog Cosenza Tags:

Visite: 86

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra mailing list

* indicates required