Amici della Musica di Catanzaro, tributo a Piazzolla con Alessandro Stella e Pietro Roffi

I due musicisti si esibiranno sabato 19 giugno al Teatro Comunale di Catanzaro

Alessandro Stella con Pietro Roffi«Il tango trasgredisce e lì sta la sua attrattiva. In quella sensazione di libertà che accende tutti i tipi d’emozione». Le parole di Jorge Louis Borges danno una definizione esatta di ciò che quel genere musicale riesce a trasmettere a chi lo ascolta. Sabato 19 giugno al Teatro Comunale, alle ore 18:30, a incantarci con le musiche di Astor Piazzolla saranno Alessandro Stella, al pianoforte, e Pietro Roffi, alla fisarmonica. Il concerto, organizzato dall’Associazione Amici della Musica, aderente ad AMA Calabria, presieduta da Daniela Faccio con la consulenza musicale del Maestro Graziella Provedel, è un tributo al musicista argentino nella ricorrenza del centesimo anniversario della sua nascita.

«Astor Piazzolla è stato tra gli artisti più importanti e influenti del genere – ha dichiarato Daniela Faccio. L’Associazione Amici della Musica ha pensato di dedicare un concerto-tributo con due musicisti come Alessandro Stella e Pietro Roffi che, durante le loro esibizioni, sanno ricreare le atmosfere pensate e volute dal Maestro argentino».

Figura tra le più innovative del panorama musicale argentino e mondiale, Piazzolla viene proposto in “¡TuttoTango!” nella versione per fisarmonica e pianoforte. L’idea è quella di sottolineare l’intenzione e lo spirito che rappresentano la vera anima del Nuevo Tango concepito da Piazzolla. I due musicisti, attraverso l’esecuzione di alcuni tra i brani più importanti del repertorio di Piazzola come Oblivion, Las cuatro estaciones porteñas (Primavera, Verano, Otoño, Invierno), Ave Maria, Violentango, Vuelvo al sur, Jeanne y Paul, Adiós Nonino, Café 1930 e il classico Libertango, esprimeranno l’eleganza,  la passionalità, la tecnica e lo stile di composizioni senza tempo.
I biglietti per assistere al concerto di Alessandro Stella e Pietro Roffi potranno essere acquistati presso il botteghino del Teatro Comunale di Catanzaro.

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra mailing list

* indicates required