• Hotel la Bussola, Capo Vaticano

     

    Arte e Cultura in Calabria

    Home » Arte e Cultura in Calabria

    Storia Calabria, Musica Popolare Calabria, Teatro Calabria, Personaggi calabresi, Poesie calabresi, Letteratura Calabria, Pittura Calabria

    Storia della Calabria
    La storia della Calabria ebbe inizio undici millenni addietro. Il suo territorio è stato abitato da una serie vastissima di popoli antichi, quali Aschenazi, Itali, Ausoni, Enotri, Lucani, Bruzi, Greci e Romani; nel Medioevo da Bizantini e Normanni; poi, seguendo le sorti del Regno di Napoli, da Angioini ed Aragonesi; infine ha trovato la sua collocazione odierna prima nel Regno d’Italia, poi nella Repubblica Italiana.

    Preistoria Calabria: Circa 250 milioni di anni or sono la Calabria faceva parte di un vasto Continente chiamato “Tirrenide”, che a metà del Terziario sprofondò nel mare. Verso la fine dell’Era Terziaria l’Italia ha trovato la sua sistemazione geologica. Le alte cime riemerse costituivano importanti isole, quali l’Aspromonte, le Serre, la Sicilia, la Sardegna e tante altre. Durante il “Pliocene” i mari interni, in seguito a prolungate alluvioni, si colmarono di quei sedimenti che formano le attuali pianure. Nel Quaternario, era delle grandi glaciazioni, circa un milione e mezzo di anni fa, all’opera di riempimento si aggiunse il fenomeno dei terrazzi, un lento processo di sollevamento delle coste marine.

    Quando il clima divenne più mite, in quei luoghi ricchi di boschi e di acque apparve una fauna eccezionale (come l’Elephas Antiquus, l’Equus Caballus e vari tipi di rinoceronti), preziosa riserva di carne per l’uomo nelle sue forme primitive. In Calabria, durante il Paleolitico inferiore, l'”homo erectus” è testimoniato a Casella di Maida e a Rosaneto di Tortora,rispettivamente circa 500.000 e 250.000 anni or sono.

    Detto uomo si nutriva di caccia, di bacche, di frutti e radici; gli utensili che usava erano di legno e di pietra, come dimostrano i ciottoli tagliati su una o su entrambe le facce della prima località e le famose “amigdale” della seconda. Mentre le fasi del Paleolitico inferiore e medio (“era dei Neanderthal”) evidenziano un lento progresso tecnico e biologico, quelle del “superiore” rivelano una grande accelerazione. Alla lavorazione dell’osso, 40.000 anni fa, si aggiunse la costruzione di imbarcazioni, alla nutrizione di carne si associò quella della pesca.

    Era moderna della Calabria: Nel 1098, Papa Urbano II investì Ruggero del ruolo di nunzio apostolico e gli Altavilla con la loro dinastia divennero precursori del Regno di Napoli o Regno delle due Sicilie che dominò la Calabria fino all’unità d’Italia. Lo stesso Regno di Napoli subì diverse dominazioni: le dinastie degli Asburgo, di Spagna e d’Austria, la dinastia francese dei Borbone, e per un breve periodo il generale di Napoleone, Gioacchino Murat, che fu giustiziato nella cittadina di Pizzo.

    PostAle Tropea
    X